SPARI E DISPARI Teatro Rossosimona

foto 1

sabato 27 dicembre 2014 – h 21.00

Regia di: Paco Mauriello
testo di : Ciro Lenti
con: Paolo Mauro, Francesco Aiello

La faida dei Pelle-Vottari, partita nel 1991 e passata, tra l’altro, per la strage di Duisburg,  ebbe inizio a causa di un banale scherzo di Carnevale: dei ragazzi in maschera lanciarono delle uova contro un circolo ricreativo. In Albania Alexander, un ragazzo di 17 anni (e molti altri come lui) è costretto a vivere chiuso  in casa per evitare di essere vittima di una faida familiare esplosa quarant’anni fa per via di una pecora che ha brucato nel terreno del vicino.

“Spari e dispari” narra, in chiave umoristica e grottesca, una faida familiare nata per futili motivi e che ormai nessuno più ricorda. Una lunga serie di omicidi che si perde nel tempo, una genealogia di sangue tramandata dai suoi protagonisti come le poste di un rosario. L’automatismo  va avanti in modo spietato, acritico, sospinto dalla legge dell’onore, che impone la vendetta come morale familiare, fin quando il componente di una delle due famiglie, cieco dalla nascita, e per questo dispensato dall’obbligo di uccidere, cerca di far luce sui motivi per cui nacque la terribile “tradizione”.

Ciro Lenti

«Occhio per occhio e il mondo diventa cieco». (Mahtma Gandhi)

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

I tag HTML non sono ammessi